Scuola di Grafologia Excol – Grafologia ed educazione alla scrittura

Sabato 17 giugno, la Scuola di Grafologia Excol organizza l’ultimo appuntamento dell’anno 2016/2017 con i seminari di approfondimento di tematiche riguardanti la grafologia.

L’incontro, tenuto dalla Dott.ssa Daniela Elisabetta Tius, grafologa e pedagogista clinica specializzata in psicopatologia dell’apprendimento, vuole prendere in esame la scrittura manuale e l’educazione alla scrittura, partendo dal presupposto che l’apprendimento l’atto scrittorio è un’attività complessa, che richiede l’interazione e, quindi, l’integrazione di competenze di tipo linguistico, cognitivo, neurologico e grafo-motorio.

Soprattutto nell’antichità, la scrittura manuale era una vera e propria forma d’arte e, per rendersene conto, è sufficiente pensare all’attività svolta dai monaci amanuensi all’interno dei loro conventi nel XIII secolo o alla shufa cinese, ovvero “l’arte della scrittura”. Oggi, invece, la scrittura manuale non viene più concepita come un’arte e, sempre più frequentemente, perde d’importanza divenendo un’abilità di secondo piano.

Eppure, la scrittura manuale è un’attività complessa, che richiede l’acquisizione e l’integrazione di abilità diverse: padroneggiare il mezzo scrivente, rispettare regole spaziali, controllare il movimento, tracciare forme precise, saperle collegare tra loro. Questo presuppone che il bambino che impara a scrivere deve quindi sostenere un lungo allenamento e deve aver acquisito una serie di requisiti propedeutici all’atto scrittorio.

Ciò nonostante, la scrittura riveste un ruolo quasi marginale nell’attuale sistema scolastico ed il tempo dedicato all’acquisizione di quest’importante abilità risulta piuttosto limitato. Così i bambini vengono spesso lasciati soli di fronte a lettere o intere parole da copiare già nelle prime fasi di apprendimento, senza ricevere le giuste informazioni circa la loro direzione, il punto di partenza, la collocazione spaziale o altro ancora. In questo modo, però, la scrittura non viene più considerata come il risultato di un movimento che va via via educato, raffinato e guidato, ma come un disegno da copiare. Come ha evidenziato, tra gli altri, lo psicopedagogista e grafologo francese Robert Olivaux, la conseguenza di questo approccio è lo sviluppo di una grafo-motricità sempre più sofferta e inadeguata, che può portare alla disgrafia.

Partendo da questi presupposti, durante il seminario, la Dott.ssa Tius proporrà una didattica di insegnamento della scrittura che tenga conto della complessità dei fattori in gioco. L’approccio adottato si fonderà sulle conoscenze grafologiche, che non considerano il gesto grafico come un mero disegno, ma come un movimento complesso, da non considerarsi solo secondo aspetti quali forma, dimensione, rapidità, continuità, ma come l’espressione dell’essenza stessa della persona, con i suoi vissuti emotivi e le sue caratteristiche neurofisiologiche uniche ed irripetibili.

Programma:
Il seminario si focalizzerà in particolar modo sull’insegnamento della scrittura e, dopo un’introduzione iniziale, si articolerà in due parti:

1. Parte propedeutica:

• postura e impugnatura del mezzo scrivente;
• sviluppo di un’adeguata motricità fine attraverso la proposta di attività di rilassamento, distensione e tonificazione dell’arto scrivente;
• direzionalità dei movimenti scrittori.

2. Parte specifica:

• apprendimento dello stampato maiuscolo;
• attività pregrafiche;
• apprendimento del corsivo.

Sede di svolgimento del seminario: Scuola di Grafologia Excol, Via T.Ciconi 22, 33100 Udine

Per ulteriori informazioni ed iscrizioni: Scuola di Grafologia Excol, tel. 0432 237462 – fax 0432 234836 segreteria@scuoladigrafologia.com

Se ti piace, condividilo!




ESAMI NUOVA ECDL / EQDL START
PRIVACY E SICUREZZA (DIRITTO ICT)
Prossime Date:
Udine:

22/03/2017
20/04/2017
23/05/2017
23/06/2017
19/07/2017
Palmanova:

08/03/2017
12/04/2017
10/05/2017
14/06/2017
12/07/2017