Day 3 - We're gannin' doon the Toon ⋆ Centro Studi Excol

Day 3 – We’re gannin’ doon the Toon

Dopo aver conosciuto la cittadina che li ospita, oggi il viaggio alla scoperta del Northumberland ha portato i nostri ragazzi a Newcastle, the Toon per i veri Geordies.

Dopo le consuete lezioni dedicate all’approfondimento e allo sviluppo di lessico ed abilità di produzione scritta ed orale, infatti, i ragazzi hanno assistito ad una breve presentazione che è servita da introduzione alla gita pomeridiana e, per la prima volta, hanno preso il Metro train, il mezzo di trasporto che collega Newcastle a tutti i paesi limitrofi, specie quelli situati sulla costa con destinazione the Toon.

Appena usciti dalla stazione, la città, in gran spolvero per la Great Exhibition of the North, ha accolto il gruppo multietnico della Northumbria School of English con un timido, ma caldo sole, che ha reso ancora più piacevole la visita guidata alla scoperta della capitale del Northumberland.

Il punto di partenza è stato il famoso Monument, la statua dedicata a Charles Earl Grey, punto d’incontro per molti degli abitanti della città. Successivamente, la visita alla scoperta della Toon ha portato i ragazzi attraverso la Central Arcade, il più antico e suggestivo centro commerciale della città, davanti al Theatre Royal, per poi giungere alla cattedrale di St. Nicholas. Dopo una breve, ma molto apprezzata visita all’interno della chiesa, i ragazzi hanno raggiunto in cuore del centro storico di Newcastle: il Black Gate e il nuovo castello.

Newcastle, però, non è solo storia, ma anche modernità. A poca distanza da questi importanti edifici di alto valore storico ed artistico, infatti, i ragazzi hanno potuto ammirare il Quayside, la parte della Toon che sorge sulle rive del fiume Tyne, caratterizzata dalla presenza di 8 ponti, più o meno antichi, che costituiscono un vero e proprio simbolo della città.

Dopo tante scoperte e tanta storia, però, un po’ di svago ci voleva! E allora via di corsa verso Northumberland Street, l’oasi dello shopping della città. Dopo un’ora di acquisti sfrenati, è giunta l’ora di tornare a Whitley Bay dove, dopo una doccia rigenerante e la cena, una delle aule della scuola è diventata una sala cinematografica. I ragazzi potevano concludere la serata con un film rilassante? Assolutamente no, soprattutto dopo aver scelto un film come The Woman in Black. Il sospetto è che la serata non sarà delle più tranquille…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *