“A Midsummer Night’s Dream”: studenti Excol alla scoperta di Shakespeare!

Chi lo dice che il teatro e i grandi classici della letteratura debbano per forza essere noiosi o difficili? Ci sono molti modi per farli diventare più appetibili alle nuove generazioni e le soluzioni proposte dal Palkettostage sono certamente un’ottima soluzione. Ogni anno questa compagnia ha deciso di portare in scena una delle opere più importanti di William Shakespeare: A Midsummer Night’s Dream.

Dal momento che non potevamo lasciarci sfuggire un’occasione così ghiotta, abbiamo colto la palla al balzo ed organizzato un’uscita all’Auditorium “Zanon” di Udine per permettere ad alcuni studenti del Recupero Anni di assistere allo spettacolo. Dopo aver svolto un lavoro di preparazione che è consistito principalmente nella lettura e nell’analisi del libretto dell’adattamento dell’opera, i ragazzi hanno potuto apprezzare una moderna versione dell’opera shakespeariana. I giovanissimi attori, di età compresa tra i 20 ed i 23 anni, hanno, infatti, messo in scena un musical ispirato al Sogno di una notte di mezz’estate, chiaramente adattato ad un pubblico di studenti di fasce d’età e livelli di competenza linguistica diversi.

Foto della compagnia

Lo spettacolo, che ha attirato studenti da ogni parte del Friuli, è stato molto apprezzato, in particolare per la capacità con la quale l’opera di Shakespeare è stata abbinata a musiche più moderne e conosciute. I ragazzi sono stati in particolare affascinati dalla bravura degli attori, che hanno ricoperto ruoli diversi e sono riusciti a combinare perfettamente recitazione, canto e ballo fornendo una performance di alto livello.

Un altro aspetto particolarmente apprezzato dal giovane pubblico è stata anche la disponibilità dei membri della compagnia che, al termine dello spettacolo, si sono resi disponibili a rispondere ad eventuali domande del pubblico e a soddisfare tutte le loro curiosità. Tra gli autori di queste domande c’è anche uno dei nostri studenti che, vinta un’iniziale e comprensibile timidezza dovuta al fatto di dover parlare di fronte ad altre persone in inglese, ha avuto modo di interagire direttamente con gli attori.

Ancora una volta, le nostre aspettative sono state pienamente soddisfatte ed ora non ci resta che aspettare la prossima stagione per scoprire quali saranno le nuove produzioni che potremo apprezzare.

Vuoi scoprire qualcosa in più sul Palkettostage? Ecco il link al loro sito!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *