Day 9 - Alla scoperta del Great North e delle sue eccellenze ⋆ Centro Studi Excol

Day 9 – Alla scoperta del Great North e delle sue eccellenze

La seconda settimana a Whitley Bay si apre con un caldo sole estivo che rimanda i nostri ragazzi all’atmosfera estiva di casa. Il cuore di questa giornata è stata, senza dubbio, la visita al Great North Museum di Newcastle. Ma gli eventi salienti di questo intenso lunedì sono molti; scopriteli insieme a noi!

Fin dalle lezioni del mattino, infatti, quella che si sta per concludere è stata una giornata di cambiamenti. A causa dell’assenza di Fran, una delle insegnanti della scuola, oggi gli studenti della Northumbria School of English hanno fatto la conoscenza di Marc, un insegnante di italiano di una scuola locale che collabora anche con Christine per l’insegnamento ed altre attività. Con lui, i ragazzi più grandi hanno lavorato sull’espressione orale e sulla presentazione di semplici contenuti in modo corretto sia dal punto di vista grammaticale, che dell’atteggiamento.

Una volta concluse le lezioni ed aver consumato un veloce pasto, i ragazzi hanno assistito ad una breve spiegazione, durante la quale Christine ha fornito agli studenti qualche informazione necessaria per apprezzare al meglio il Great North Museum, la variopinta e multietnica carovana si è diretta verso la Metro station per raggiungere ancora una volta Newcastle. Qui, dopo una breve passeggiata nella parte moderna della città, occupata dalla Newcastle University, i ragazzi sono giunti al Great North Museum, anche conosciuto con il nome di Hancock Museum.

La struttura, che già di consueto costituisce un vero e proprio compendio di tutto ciò che il North East ha da offrire, dalla storia alla scienza e all’arte, in questi mesi è stata trasformata ed è divenuta, se possibile, una vetrina ancora migliore di quanto il nord dell’Inghilterra ha da offrire. All’interno della consueta esposizione, infatti, ridotta per l’occasione, i visitatori possono trovare tutte le eccellenze frutto dell’ingegno, della creatività e della maestria di persone nate  nei territori compresi tra Liverpool ed il confine con la Scozia.

Per apprezzare al meglio questa grande offerta di contenuti, ai ragazzi è stata affidata la missione di individuare all’interno di tutte le sale del Great North Museum una serie di oggetti particolarmente rilevanti, come la tuta della prima donna britannica ad andare nello spazio o la prima macchina fotografica.  Motivati da questa sorta di competizione, e forse anche dalla voglia di ritornare presto in centro per continuare lo shopping sfrenato, i ragazzi si sono dimostrati entusiasti e molto partecipi.

Dopo una breve tappa al Granger Market, il tradizionale mercato coperto di Newcastle, infatti, gli studenti hanno potuto fare nuovamente tappa in Northumberland Street, la via sello shopping di Newcastle. Al loro ritorno al punto di ritrovo una nuova sorpresa, e forse la più bella di tutte, li aspettava: dopo una settimana anche le ultime valigie sono, finalmente, arrivate a destinazione.

Ancora più sollevati e felici, i ragazzi si sono diretti al college dove, dopo aver salutato Matt, un ragazzo polacco che ha concluso la sua permanenza alla Northumbria School of English, hanno cenato e passato una serata tranquilla in compagnia giocando a carte e ad alcuni giochi di società.

C’è, però, un’eccellenza del Great North, e di Newcastle in particolare che, seppur presente all’interno del museo, merita una vera e propria escursione per apprezzarla al meglio. Di cosa si tratta? Leggete la prossima pagina del diario e lo scoprirete!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *